I Volti di BAM

#IAMBAM

Lo scorso febbraio abbiamo fatto quattro chiacchiere con Stefano Paleari e Riccardo Casiraghi, meglio conosciuti come Gnam Box, sulla loro passione per Milano, per BAM e la natura. A distanza di qualche settimana siamo tornati da loro per sapere come stanno affrontando questo periodo in casa.

D: Ora che è arrivata la primavera, cosa vi manca di più della vostra routine di vita open air?

Ci manca tutto ovviamente, ma forse sentiamo ancor più forte il bisogno delle piccole cose, i momenti non programmati passati all’aria aperta: quando per esempio ci proponiamo di andare in ufficio a piedi piuttosto che in auto o con i mezzi, quando ci viene voglia di un aperitivo con gli amici last second e basta un messaggio per trovarsi poco dopo seduti a chiacchierare al bar dietro l’angolo, oppure passeggiare sul Naviglio durante il week end…il sole del primo pomeriggio e le chiacchiere della gente allegra il fine settimana…wow!

D: Quale sarà la prima cosa che farete appena sarà possibile tornare all’aria aperta?

Sicuramente riabbracciare tutti i nostri amici e le nostre famiglie! Pur essendo brianzoli sentiamo che la vicinanza di casa si fa lontana durante la separazione. Qualche giorno off nelle nostre case in campagna ce lo concederemo senza dubbio e una volta ricaricate le batterie vorremmo riprendere a pianificare viaggi. Riprendere le nostre ricerche off road in qualche luogo meraviglioso che ancora non conosciamo! 

D: Come colmate la mancanza di verde e natura nella vostra attuale quotidianità?

Casa nostra è sempre stata green. Piante acquistate in città, alcune bellissimi regali, altre non ricordiamo nemmeno da quanto sono con noi. Ne abbiamo un bel gruppo nel cortile appena fuori casa, che per noi diventa un’oasi verde in cui poter ricaricare le batterie al sole mentre facciamo giardinaggio. Quelle più adatte agli ambienti chiusi le abbiamo portate in casa e sistemate soprattuto in soggiorno, dove ci concediamo i nostri momenti di relax, divano e tv.

D: Come vi tenete in forma e scaricate la tensione?

Work out casalingo. Dobbiamo ammettere che è stata veramente una sorpresa. Usando i circuiti di allenamento come valvola di sfogo e ricarica di good vibes, non vediamo l’ora che arrivi quel momento della giornata! Risultato? Siamo quasi più bravi che con la palestra. Dove troviamo i workout preferiti? Online ce ne sono davvero un’infinità caricati da trainer super cool e quando siamo fortunati riusciamo a farci mandare qualche consiglio dal nostro fidato personal trainer.

D: Volete lasciare un messaggio per la green community di BAM?

Pensiamo tutti a quando potremo tornare a passeggiare, correre, fare esercizio o semplicemente chiacchierare al sole dei nostri parchi preferiti in città. Forse questo tempo regalato ci può essere utile per scoprire tutti gli spazi verdi che ancora non conoscevamo. Usate una mappa e segnatevi tutti gli angoli green che vi interessano: prima di qualsiasi altra tappa scommettiamo che ci troveremo tutti li.

——————————————————————————————————————–



D: Qual è stata la vostra prima impressione di BAM Biblioteca degli alberi?

Super! Amiamo passeggiare in questa zona di Milano e arrivare da piazza Gae Aulenti per trovarsi in mezzo al verde è sorprendente.



D: Da dove venite? Dove siete nati e dove siete cresciuti? Descriveteci questi posti.

Entrambi brianzoli, cresciuti quindi tra Milano e la provincia. Abbiamo sempre amato poter staccare dal caos cittadino tornando in campagna e l’idea che sia a due passi è sempre confortante.

D: 3 cose che amate di Milano.

Il cielo, che quando è sereno è blu da non crederci, i palazzi che ci fanno camminare troppe volte a naso in su e la velocità di una città dinamica in cui ci sentiamo in continua evoluzione.

D: Avete già partecipato a degli eventi culturali all’aperto? Ci raccontate qualcosa?

Abbiamo partecipato a tantissimi eventi all’aperto e sono anche quelli in cui ci sentiamo meglio. I migliori parties estivi sono quelli circondati dal verde, luci e, se siamo fortunati, dalla brezza di un rooftop.

D: Qual è stato l’evento culturale open air più stimolante a cui voi abbiate mai partecipato?

Un evento diffuso che non possiamo non citare è il fuori salone! Non citiamo mai abbastanza questo momento culturale unico per la città. Tutto diventa fruibile, interni ed esterni comunicano senza soluzione di continuità: ci trasmette tanta energia.

D: Avete mai percepito una specifica energia dalle persone che erano lì al vostro stesso evento? Questa energia vi ha fatto sentire parte di una comunità?

Certamente! Quello che veramente decreta la buona riuscita di un evento è di certo il mood. Amiamo sentirci circondati da good vibes.

D: Quando e dove vi siete sentiti veramente in connessione con la natura?

I piedi nudi sull’erba sono in cima alla nostra classifica. Un Garden party con poche regole e tanta musica sono lo scenario perfetto per poterlo fare. Li ci sentiamo al top!

D: Descriveteci in 3 parole l’importanza degli spazi verdi nelle città.

Respiro, cura, detox. Dovremmo elencarne molte più di 3 per raccontare la vera importanza di ogni spazio che la città dedica al verde. 

D: Come incoraggereste la comunità a rispettare la natura?

Si deve partire dalle basi! La cura del verde passa da gesti piccolissimi, eppure fondamentali! Non è affatto difficile cercare un cestino per buttare un mozzicone.

D: E personalmente cosa pensate che potreste fare per rispettare madre natura?

In casa ci stiamo impegnando da diverso tempo per un consumo sempre minore di plastica. Non deve rimanere una moda passeggera: si riparte da qui per fare sempre meglio.

D: Quali sono i vostri hobby? C’è qualcosa che non avete mai provato ma che vorreste provare?

Sicuramente più sport open air! Viviamo troppo poco le aree dedicate allo sport all’aria aperta. Quando ci sono run per la città non ce lo facciamo ripetere due volte.

D: Avete mai creato delle amicizie importanti attraverso i vostri hobby?

Non solo un’amicizia: grazie alla passione per il cibo tra noi è nato l’amore. Ha reso possibile un progetto a quattro mani che ha inevitabilmente cambiato anche le nostre dinamiche di coppia. 

D: Cosa fate per rimanere in forma? Avete una self-care routine?  

Necessaria! Ci facciamo aiutare da chi ne sa più di noi e seguiamo tanti consigli su diversi fronti. Tra tutti il training giornaliero è ciò a cui non potremmo rinunciare.

D: Qual è il vostro super potere?

Essere sempre sorridenti.

Foto di Tamu McPherson

Scrivi nella riga sottostante

e premi invio per effettuare la ricerca

Available search tags for description:

#Education #Nature #Openairculture #Wellness Bambini